Via il pannolino! Lavori in corso... PDF Stampa E-mail
Sabato 14 Luglio 2012 13:22
Ecco la testimonianza di una mamma che non poteva fare Elimination Communication, ma che lavorando e gestendo una famiglia si arrangia con l’educazione al vasino (con grande soddisfazione!)
"Bibol Zenzero nasce in marzo ed è la seconda di due sorelline. Lei non ha avuto gli stessi "vantaggi" della sorella maggiore, ma come sempre la prima figlia è la più fortunata: con lei ho potuto fare EC perchè mi trovavo in pausa maternità da un lavoro dipendente e poi in anno sabbatico dovuto a trasferimento in altra città con conseguenti dimissioni dal mioimpiego.
Con la seconda bimba non è più così... nata a 5 anni e mezzo di distanza dalla sorella capita in periodo in cui mamma lavora, ma è anche assunta con i famigerati contratti precari-flessibili. E quindi non c’è verso, Bibol Zenzero finisce al nido a partire dai 6 mesi... Condizione quindi molto svantaggiosa per fare elimination communication. Si tratta infatti di un approccio che presuppone molta vicinanza fisica tra mamma e bambino, molta empatia e molto tempo a disposizione. Non per nulla tale approccio proviene da culture ad alto contatto fisico in cui mamma e bambino trascorrono quasi il 90% della loro giornata “appiccicati” o in braccio o in fascia, in modo tale che i bisogni fisiologici sono subito percepiti dalla madre e soddisfatti.
Però anche in condizioni così precarie nel vero senso della parola, non bisogna perdersi d’animo. Fin dal primo mese di vita Bibol Zenzero viene messa sul water sostenuta nella classica posizione dell’EC. Fa pipì e popò, è bravissima, quasi tutte le mattine, anche se non è così regolare com’era la sorella. Fin che sono in pausa maternità anche durante il giorno la tengo ogni tanto senza pannolino e la metto sul lavandino ogni volta che la cambio. Ad un certo punto diventa veramente bravina e ogni volta che le faccio assumere la posizione accovacciata fa pipì, anche pochissima, ma la fa.
Quando inizio con il tran tran nido-e-lavoro si perde un po’ tutto, ovviamente coi ritmi dell’impiego fuori casa e della gestione della famiglia con due figli non si può fare tutto...
Ad 8 mesi, cioè quando sta ben seduta, inizio a metterla sul vasino. E anche lì iniziano i primi “successi”. Cacca e pipì nel vasino ogni mattina, poi di giorno sta con il pannolino, perchè ovviamente al nido non riescono a gestire un bimbo così piccolo anche per la pratica vasino e io non mi sento certo di “obbligare” le educatrici ad applicare questo approccio.
La stagione invernale poi è sempre più difficile da gestire: sempre ipervestiti e con la paura che prenda freddo, anche stare senza pannolino in casa può diventare un problema di non facile gestione. Se poi i tempi sono sempre strettissimi va da sè che la faccenda vasino non sia tra le priorità familiari.
Ma con l’estate tutto cambia, abbiamo più tempo e possiamo girare un po’ a culetto nudo. A 15 mesi continuo a metterla sul vasino, il mattino e poi quando riesco durante la giornata, ma senza una traccia ben precisa, non voglio che diventi uno stress e per me e per lei. Voglio un approccio leggero e giocoso, quindi le propongo il vasino ma senza mai forzarla. A volte vuole sedersi, a volte mi dice proprio di no con la testa, non ne vuole sapere in certi momenti. Molte pipì ovviamente finiscono per terra, ma pulisco senza protestare, d’altra parte, povera, non ho avuto tutto il tempo da dedicarle come ho fatto con la sorella!
Bibol Zenzero è molto diversa come carattere dalla sorella maggiore, per certi versi è più gestibile perchè si innervosisce e si infastidisce meno quando prova disagio nelle varie situazioni. Per il vasino invece è meno “convincibile” della sorella. Mentre la bimba grande amava stare sul vasino o sul riduttore a leggere o sentire una storia, Bibol Zenzero no. Quando ha deciso che non vuole stare sul vasino, non c’è verso, proprio non ci sta, dice no e non c’è nulla da fare. Io rispetto le sue volontà. In certi momenti però, quelli che rientrano nella sua routine da quando è nata, sul vasino ci sta tranquillamente, specialmente al mattino.
Secondo me è davvero una buona cosa creare una routine fin dal mattino e fin dalla nascita, si crea una  regolarità nelle buone abitudini del bambino e della famiglia, nonchè nell’intestino e del bambino... e sappiamo quanto sia importante per la sua salute."
Grazie a questa mamma e a tutti quelli che vorranno condividere la propria esperienza. Per leggere le "avventure sul vasino" di altri genitori c'è il libro "Via il pannolino!"

Может, "Louderit скачать"несколько минут еще есть в запасе.

Когда я окончательно ""пришел в себя, то не мог понять, то ли я действительно спал ""и видел сон, то ли просто смотрел на звезды ""в мечтательном забытьи.

Иногда, проходя по нему, она замечала ""в глубинах зеркал отражения людей и "Игра darkness скачать"предметов, которых не было в "Скачать карты для css v34 безплатно"зале, мимолетные, расплывчатые, исчезающие так быстро, что их "Redmond книга рецептов скачать"невозможно было разглядеть.

Он собирался вздремнуть в парке.

Они оба тут же повернулись налево и начали ""удаляться в этом направлении.

Не окликая "Navitel карты скачать бесплатно беларусь"нас, он неуверенно влез за руль.

Он отбивался еще некоторое время, "Мультфильм феи скачать зимняя история"прежде чем я начал "Фильм скачать свой среди чужих чужой среди своих"атаку, а потом стал медленно отступать, и я "Скачать аниме иная"преисполнился уверенности, что могу взять его.

Я надеялся, что, "Домик для колодца чертеж"внезапно увидев перед собой своего убитого сына, Висс "Скачать книгу эрагон брисингр"невольно замедлит атаку.

Но, может быть, Логрус просто испытывал наши силы, "Баста любовь без память скачать"возразил я, а это самая обычная гроза.

Я сгреб чересседельные сумки, торбу с "1с битрикс скачать"едой для Дыма, а также "Скачать портфолио для детского сада для мальчиков"длинную веревку, чтобы привязывать и стреножить его.

Спасибо, что согласились со мной "Скачать бесплатно кулинарные рецепты"встретиться, Рэндалл.

Самым невыносимым для Меган была "Скачать бесплатно игру пес 2012"эта зависимость от них, сидящих дома в тепле и уюте.

Commenti
Nuovo
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

LAST_UPDATED2