Togliere il pannolino: quando la mamma ha paura di sbagliare... PDF Stampa E-mail
Domenica 23 Ottobre 2011 13:49
Vista la delicatezza dell'argomento, ho pensato di condividere con voi l'esperienza di una mamma e del suo percorso per togliere il pannolino. A volte sembra un'impresa titanica che non ha mai fine: tante mamme mi scrivono dicendo che non riescono più a capirci nulla, si sentono in colpa, credono di avere sbagliato qualcosa e, spesso, rinunciano, attendendo tempi migliori. Con il suo permesso vi copio qui la lettera di Barbara, che mi ha scritto tramite il sito bambinonaturale.it in cui tengo una rubrica, tutta dedicata solo all'argomento dell'educazione al vasino. Ho pensato di dedicare un post a questo argomento perchè, come Barbara, ci sono tante mamme che si trovano in difficoltà e magari non sanno più che pesci pigliare per togliere questo benedetto pannolino: se chiedono consigli in giro poi, come di solito capita per ogni cosa che riguarda i bimbi, ognuno ha la sua opinione e ognuno ti propina il suo consiglio, magari senza basarsi su nessuna base pedagogica e tantomeno scientifica, magari anche in buona fede, ma con il risultato di confondere ancora di più la mamma in difficoltà.

Ma ecco l'esperienza di Barbara che ringrazio e saluto:

"Ciao Elena, non so se potrai rispondere ma mi farebbe molto bene un tuo consiglio perchè credo di non averne azzeccata una nello spannolinamento di Elly la mia bimba di 3 anni il 22 agosto appena passato!!!

Ho letto il tuo libro con grande attenzione, putroppo troppo in ritardo e oramai non so più che pesci pigliare!!!

Riassumendo per grandi linee…

1° errore non ho mai inserito nella routine il vasino o il wc anzi quando lei mi chiedeva di sedersi le ho risposto ‘quando sarai più grande’, stupidamente non ho pensato che avrei potuto cmq farle prendere dimestichezza prima della fase di totale opposizione in cui è entrata a 2 anni e mezzo!!!

2° Abbiamo iniziato quest’estate dopo 1 mese dalla nascita della sorellina (che ora ne ha 3 e mezzo), ma purtroppo da gennaio a maggio è passata da una malattia all’altra (2 broncopolmoniti, otiti e gastroenteriti varie) fino ad una settimana prima dell’arrivo di Irene che è stata ricoverata per una brutta gastroenterite…

3° tra una settimana inizia la materna e la vogliono senza panno, cosa che ha creato non poco stress in tutti noi!!!

Ora alla fine di giugno appena tolto il panno dopo una settimana di allagamenti per casa la pipì è sempre stata fatta prima nel vasino, poi nel water con il riduttore, ora senza! In contemporanea abbiamo tolto anche il panno la notte perchè dopo la 1° settimana era asciutto e non ha mai bagnato il letto!

4° errore abbiamo sempre fatto la ola per la pipì nel posto giusto e si è presa anche la caramella ogni volta che la faceva ma ora per fortuna non la chiede più!!!

Il problema è la cacca che fa regolarmente nelle mutandine…

Sul principio sembrava non aver capito come controllarla e non abbiamo insistito, anche perchè lei rifiutava fermamente di provarci urlava ‘no non la devo fare’ salvo poi farla pochi secondi dopo addosso!!! Poi ha avuto nuovamente la diarrea ed è stato un dramma dai 6 agli 8 cambi completi e il sederino come un poeperone, non ha voluto più neanche esser cambiata

5° errore per esasperazione è diventato tutto un urlare suo e nostro e sgridare!!!

Ritornati alla normalità (2/3 cambi al giorno) 2 settimane fa 6° errore: iniziamo con il discorso ‘ora sei grande vai alla scuola dei grandi ecc ecc’ e per tutta risposta mi ha detto ‘io sono piccola Irene fa la cacca nel panno e io la faccio nelle mutandine’

Questo dunque è il grosso problema!!!

L’ultimo giorno di agosto le ho rimesso il panno dicendole che se era piccola per farla nel vasino era piccola anche per mangiare caramelle e guardare il suo cartone preferito! Lei inizialmente è molto contenta poi mi chiede di toglierlo perchè le da fastidio e che avvertirà perchè è grande!!!

La mattina dopo così effetivamente fa e va a segno ben 2 volte… ma dal giorno seguente di nuovo nelle mutandine!!!

Ora dopo aver sbagliato qlq cosa, pensi che possa recuperare?

Mi rendo conto di non essere più coerente nemmeno con quello che le dico mi disoriento da sola figurati come dev’essere lei!!!

Le rimetto il panno o continuo a lavare mutandine? che atteggiamento tenere tra l’esigenza che sia grande per andare a scuola e che sia piccola come la sorella???

Perdonami la lungaggine ma non so più dove sbattere la testa!!!!

Un saluto Barbara, Eleonora ed Irene

Ecco la mia risposta:

Cara Barbara, nell’educazione dei bambini secondo me non ci sono mai errori irreversibili, non ti preoccupare e tranquillizzati, molti bambini incontrano delle difficoltà nell’educazione al vasino, soprattutto quando ci sono fratellini minori, malattie e altre cose che interferiscono. Quindi ormai quel che è stato è stato, lasciatevelo alle spalle. Ora se lei non vuole più il pannolino, sarà il caso di cercare delle alternative, senza fare diventare la cosa un muro contro muro. Quel che è evidente è che lei sia gelosa della sorellina e che respiri l’ansia degli adulti per dover essere pulita prima dell’inizio della scuola. Cercate di non pensare alla scuola, quando inizierà casomai puoi parlare sinceramente con le insegnanti, capiranno. Cerca di parlare occhi negli occhi con la tua bimba e dirle quello che pensi, tranquillizzala sul fatto che può scappare nelle mutandine, e anche se scappa voi le sarete vicini e pulirete senza problemi. Però, visto che ha dimostrato di essere capace di avvisare, sarebbe importante che lo facesse, così potrebbe andare in bagno come fanno i grandi o la cuginetta o l’amichetta. Potete creare adesso una routine del vasino, se non l’avete fatto finora. vedrai che a piccoli passi tutto funzionerà. Facci sapere!

Ecco di nuovo che interviene Barbara, giusto per farvi sapere come sta andando a finire:

Ciao Elena, grazie infinite per i tuoi consigli! Dopo averti scritto mi son riletta a salti il tuo libro e pensa che ti ripensa (son rimasta sveglia sino alle 4e30) ho deciso di ricominciare daccapo!!!

Innanzitutto mi son detta che se a scuola mi fanno dei problemi beh… pazienza entrerà a novembre o a gennaio se sarà necessario!!!

In secondo luogo, seguendo i tuoi suggerimenti, ho deciso che non l’avrei stressata oltre ma solo sostenuta e incoraggiata in questo passaggio come ho fatto per i primi passi!!!

Così l’indomani mentre faceva la pipì nel wc (senza riduttore) le ho dapprima chiesto se volava il panno per la cacca e lei ha rifiutato dicendomi "fa fastidio"!!!” e allora le ho detto che sapevo che fare la cacca al posto suo era difficile e che se lei era d’accordo l’avrei aiutata ad ascoltare la sua pancia e a capire quando era cacca era pronta per uscire!!!

Così dopo colazione ho mollato le faccende domestiche e mi son seduta sul tappeto a giocare con lei ripromettendomi che avrei passato la giornata ad osservarla senza stressarla! Non c’è voluto molto che ha cambiato espressione e stava cercando la posizione per spingere, allora le ho solo chiesto se la cacca stava bussando. Lei ha sollevato gli occhi al cielo, ci ha pensato un po’ e poi mi ha detto di si. In altre occasioni mi sarei fatta prendere dal panico e sarei corsa in bagno, invece stavolte le ho solo chiesto se voleva farla nel vasino o nel wc… quel che è successo dopo ancora non mi sembra vero… è corsa in bagno, si è arrampicata nei 2 gradini per salire sul wc e si è seduta senza riduttore (oramai sono grande mamma!) e ha fatto la cacca al posto suo!!! Anzichè fare le ola o darle caramelle, mi son complimetata molto con lei dicendole che sapevo che era in gamba e che sarebbe riuscita ad ascoltare la sua pancia! Dal 9 mattina a oggi ha mancato il gabinetto solo 2 volte su 18 perchè stava giocando e non voleva interrompere, ma considerando che la fa ogni giorno 3 volte mi sembra un ottimo risultato, soprattuto inaspettato!!!

Grazie ancora per i tuoi suggerimenti davvero preziosi, con la piccola Irene già facciamo qualche capatina al wc, chissà che con lei riesca a sbagliarne un po’ meno!!!

Un bacio grandissimo

ps ho smesso anche di parlare con tutti della sua cacca e se voglio raccontare qualche cosa su di lei ora le chiedo il permesso!

Un grande saluto ancora a Barbara e le sue bimbe e grazie per avermi permesso di condividere questa sua esperienza... scriveteci per raccontarci anche la vostra! Per saperne di più e per leggere tante altre testimonianze di genitori in merito all'argomento "Togliere il pannolino", potete consultare il libro "Via il pannolino!", di Elena Dal Prà, edizioni Il Leone verde, collana "Bambinonaturale".

Дорога, по которой мы шли, каменистая, "Скачать на телефон игры на телефон samsung 5230"проговорил вомбат, твои враги вряд ли "Linkin park концерт скачать"сумеют тебя выследить.

Перед рассветом Хью заснул, и ему "Скачать excel portable"приснилась долина за "Самодельный арбалет чертежи"хребтом.

Ты слишком красива, чтобы быть пешкой.

Казалось, они упали с высоты в "Диабло 3 crack"один фут, а не с пятидесятого этажа.

Она "Скачать альбом клубняка"не представляла для него ровным "Застрахуй братуху скачать песню"счетом никакой опасности; опасно там могло быть только "Скачать игру city life торрент"тому, кто не "Adobe flash cs3 скачать бесплатна"носит пистолета или боится им воспользоваться.

Я потер свое кольцо, в котором дремали "Скачать igo для windows ce"смертоносные споры, затем встал и отправился бриться.

Commenti
Nuovo
marta macini  - pannolino???!!!   |11-11-11 15:25:10
Ciao, sono mamma di una bambina di 22 mesi, Teresa.Da questa estate abbiamo approfittato di star quasi sempre senza pannolino di giorno, visto il caldo,il fatto che stiamo in aperta campagna e che lei ha sempre sofferto di forti rossori. Tutto è andato bene, lei all'inizio non si accorgeva e faceva pipì ovunque nel prato,poi però pian piano mi diceva,mamma pipì oppure cacca.Quindi io fiduciosa da settembre ho messo un vasino in bagno e durante la giornata a certi orari la portavo lì,ma niente, mi diceva pipì e poi la faceva accanto al vasino,non dentro,non si voleva sedere e anche se io cercavo di aiutarla lei nooooo. Ma visto che anche col pannolino addosso lei si accorge quando sta per farla e me lo dice, ho deciso di cambiar vasino,pensando che fosse troppo basso e un pò scomodo per le sue gambe kilometriche.Ho deciso di andare in un negozio insieme e farglielo scegliere a lei, come un gioco,dicendole però che serviva per la pipì e pupù. Ha scelto con grande entusiasmo uno a forma di paperella con anche i manici,così ci si siede comodamente da sola. Ma è diventato solo un contenitore per i giochi della vasca e continua a non sedercisi ma a farla accanto. Ho bisogno di un consiglio, vorrei toglierlo perchè, anche se uso quelli naturali ,per la sua salute e le sue irratazioni sarebbe meglio e anche per il mio portafogli. il pediatra poi mi ha detto che sui 18 mesi i bimbi dovrebbero essere senza..oddio mi sembra un pò presto. Grazie dell'ascolto e dei suoi consigli.
Marta
elena     |22-11-11 16:39:18
ciao Marta, bisogna avere pazienza in queste cose, ma per capire esattamente la questione dovrei sapere che cosa avete fatto finora per fare in modo che la tua teresa capisca che sarebbe il vasino il posto giusto... per esempio le hai spiegato come funziona? domanda magari ovvia e scontata... trascorrete del tempo insieme in bagno in modo che lei abbia la possibilità e il desiderio di imitare il mondo degli adulti? Potete anche leggere dei librini per bambini che parlano di educazione al vasino, ce ne sono molti! Per esempio "Chi me l'ha fatta in testa?", lo conoscete?
marta   |23-11-11 18:49:07
Ciao! grazie per il suggerimento del libro..non lo conosco e magari può aiutarci..sì gli ho spiegato come funziona ma forse non nel modo giusto,noi grandi siamo abiutuati troppo alle parole. per quanta riguarda il bagno,sì tutte le volte anche io ero lì con lei sul water e trascorriamo sempre del tempo insieme in bagno e con calma dato che io non lavoro. Comunque proverò col libro e con più pazienza. A risentirci, Marta
Carla  - Aiuto!!!   |28-11-12 15:42:37
Salve a tutti io ho provato lo spannolimento questa fine estate quando il bambino aveva 18 mesi, certo all'inizio è stata dura ma dopo un paio di settimane diceva pippì se doveva fare la cacca e la faceva con successo nel vasino. All'inizio ho tolto definitivamente il panno sia di giorno che di notte e ho notato che si se giocava se la faceva addosso qualche volta, ma poi il mese successivo lo diceva regolarmente. Adesso che siamo a fine Novembre invece è in piena fase di regressione visto che è arrivato l'autunno e a volte capitava che se la faceva nel letto ho deciso di rimettergli il panno mutanda durante la notte, ma questo secondo me l'ha fatto solo regredire adesso non dice più pippi e già due volte è capitato che le scappava la cacca nelle mutande....io ho interpretato questa regressione con l'asilo, e magari più voglia di attenzione, le maestre dal canto loro mi hanno consigliato di rimetterle il panno anche durante il giorno, perchè non è ancora pronto fisicamente ma io non so cosa fare mi sembra una gran sconfitta e una regressione maggiore..cosa faccio??
Marwa   |09-08-17 12:56:51
Ciao,

Quasi lo stesso problema di Marta. Mia figlia ha 28 mesi e sono quasi 21 giorni che cerchiamo di abituarla ad usare il vasino. La accompagno in bagno ci porto dei giochi ed è divertita. Non fa niente. Pochi secondi dopo la fa addosso!!

Avverte il dusagio e mi avvisa quando se la fa addosso ma sussiste il fatto che lo dice DOPO in questi 21 giorni non me l'ha mai detto prima!!

Magari significa che è un pochino presto per lei? Non riesce ancora a percepire il desiderio di urinare??

All'asilo mi hanno consigliato di interrompere per qualche settimana ma sinceramente ho paura che la destabilizzi specie che lei non sopporta il pannolino. Prima di uscire glielo metto ma cerca sempre di toglierlo.

Lei cosa mi consiglia
Grazie mille
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

LAST_UPDATED2